Storia - Kelpie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia

Sangue di Dingo

Se il Dingo gioca o no una parte importante nella storia evolutiva del Kelpie resta tutt'oggi un mistero. La femmina nero focata di Mr. Gleeson, di nome Kelpie veniva descritta come un cane molto simile al Dingo australiano, e spesso si diceva che scorresse del sangue di Dingo nella sue vene.
La cosa non è poi così assurda, è probabile che già nei primi anni dell'1800 si fosse pensato a fare degli incroci tra i cani da pastori importati dall'inghilterra e il Dingo. Il problema dei cani da pastore inglesi era che mal si adattavano al clima caldo e agli ampi spazi australiani, e c'era il bisogno di rendere i cani più resistenti a queste avversità climatiche e territoriali, e la soluzione sembò piottosto facile. Il Dingo australiano non è un vero e proprio animale selvatico ma un cane domestico che si è rinselvatichito migliaia di anni fa, e ciò lo rende più simile ad un cane rispetto ad altre specie rimste selvatiche e mai addomesticate. Tutto ciò non è però che una teoria non dimostrabile.
Altre storie raccontano di accoppiamenti casuali tra una femmina di un cane da pastore in calore lascita fuori legata ad un albero e un Dingo selvatico. Uno dei cuccioli di questo accoppiamento era la famosa cagna di Gleeson, Kelpie. Questa teoria è supportata dalle dichiarazioni di Bert Weston, allevatore di Kelpie nel primo 1900, morto nel 1935, secondo le quali il cane che è stato dato a Gleeson era un incrocio tra na cane e un Dingo. Un altro punto a favore di questa teoria è che a Kelpie, la cagna di Gleeson, non fu dato il pedigree perchè le voci dell'epoca dicevano che era la figlia di un Dingo.
Ma tutte queste sono solo teorie, ora vi lascio alla visione di alcune foto di Dingo e di Kelpie, così che possiate farvi un'idea vostra.


Le Origini del Kelpie

La storia del Kelpie comincia in Scozia. Nel 1870, Willam Allen, un allevatore di pecore di Geralda Station, vicino Forbes, nel New South Wales, importò un paio di cani nero focati a pelo corto e con orecchie dritte. Questi furono venduti al Sig. Allen dallo Scozzese Mr.Rutherford, ed erano conosciuti come Fox Collies (in alcuni testi Working Collie) perchè la leggenda era che questi cani avevano un po' di sangue di volpe che scorreva nelle loro vene. Questa credenza viene probabilmente dal fatto che c'era sempre un cucciolo rosso in ogni cucciolata. In realtà, questi Fox Collies erano strettamente imparentati con gli antenati del moderno Border Collie.
I due cani, "Jenny" e "Brutus", si accoppiarono sulla nave in viaggio per l'Australia. I cuccioli nati in Australia erano tutti nero focati tranne un cucciolo rosso. I cani erano lavoratori silenziosi con un fare scaltro e un intenso sguardo. Questi erano ideali per il lavoro con le volubili Merinos, razza di pecore allevate in Australia.
Nello stesso periodo un altro allevatore di pecore, Mr. Gleeson, ottenne una cagna nero focata proveniente da Victoria. Sebbene il suo pedigree fosse sconosciuto, assomigliava e lavorava come Brutus e Jenny. Le descrizioni di Robert Kalenski dicevano che c'erano tracce di sangue di Dingo in lei, ma questo non fu mai provato. Questa femmina il cui nome era Kelpie, fu fatta accoppiare con un figlio di Brutus e Jenny, un maschio nero-focato di nome Caesar. Nel frattempo, il cucciolo rosso della cucciolata di Brutus e Jenny, dopo aver dato prova di essere un promettente lavoratore, fu rubato dal ranch in cui si trovava a Goolagong. Sebbene le sue tracce siano state perdute, egli fu senza dubbio il progenitore di tutti i Kelpie rossi in Australia.
Mr. W. King, manager di un ranch decisi di prendere una figlia di Kelpie e Caesar, e siccome era identica alla madre le diede il nome di Kelpie II. Kelpie II lasciò il segno quando partecipò e vinse il primo ufficiale sheepdog trial in Australia, a Forbes intorno al 1870-1875. I suoi cuccioli che da quel momento in poi furono molto richiesti, erano conosciuti come "Kelpie's Pups" ossia i cuccioli di Kelpie. Presto Kelpie fu scelto come nome ideale per questa razza. Il nome Kelpie in Celtico significa spirito acquatico, nome che si adatta perfettamente a questa razza agile e veloce. Chiunque abbia conosciuto il Kelpie ametterà che questo cane è un serio lavoratore con un tocco di birbante nella sua personalità.
Un'altra linea di Kelpie fu sviluppata da una della figlie di Kelpie II. Il suo nome era Sally, e fu fatta accoppiare da un solido maschio nero, pronipote di Brutus e Jenny il cui nome era Moss. Un cucciolo tutto nero di questa figliata fu comprato da un fattore di nome Davis. Grazie alla sua forte personalità e alla sua grande velocità, il cucciolo fu chiamato Barb come un famoso cavallo da corsa dell'epoca. Più tardi fu venduto a Mr. Edols che lo usò come stallone. Nei figli di Barb era predominante il colore nero e il potere sulle pecore. Conusciuti all'inizio come Barb's Pups, i Kelpie neri figli di Barb diedero in seguito il nome a tutti i Kelpie neri che a tutt'oggi vengono chiamati semplicemente Barbs.
I Kelpie furono mostrati al pubblico per la prima volta al Royal Show di Melbourne nel 1908, con i Barbs esposti assieme ai Kelpie. In Australia ci sono 2 differenti registri per i Kelpie: Working Kelpie e Show Kelpie.
I primo standard fu steso nel 1903 da Robert Kaleski che descrive il Kelpie come un cane che preferisce lavorare anzi che mangiare, cosa che sembra rispecchiare lo spirito della razza anche ai giorni nostri.


L'origine del nome

Uno dei cani progenitore della razza Kelpie fu una cagna di colore nero focato il cui pedigree era sconosciuto. Questo cane fu acuistato A Victoria ed il suo nome era per l'appunto Kelpie; ma non è tutta qui la storia... Questa femmina fu fatta accoppiare con un figlio di Brutus e Jenny, un maschio nero-focato di nome Caesar.
Mr. W. King, manager di un ranch decisi di prendere una figlia di Kelpie e Caesar, e siccome era identica alla madre le diede il nome di Kelpie II. Kelpie II lasciò il segno quando partecipò e vinse il primo ufficiale sheepdog trial in Australia, a Forbes intorno al 1870-1875. I suoi cuccioli che da quel momento in poi furono molto richiesti, erano conosciuti come "Kelpie's Pups" ossia i cuccioli di Kelpie.
Presto Kelpie fu scelto come nome ideale per questa razza. Il nome Kelpie in Celtico significa spirito acquatico, nome che si adatta perfettamente a questa razza agile e veloce. Chiunque abbia conosciuto il Kelpie ametterà che questo cane è un serio lavoratore con un tocco di birbante nella sua personalità.
Stessa storia per il nome dei Kelpie neri che vengono chiamati Barbs, infatti Un cucciolo tutto nero pronipote di di Kelpie fu comprato da un fattore di nome Davis. Grazie alla sua forte personalità e alla sua grande velocità, il cucciolo fu chiamato Barb come un famoso cavallo da corsa dell'epoca. Più tardi fu venduto a Mr. Edols che lo usò come stallone. Nei figli di Barb era predominante il colore nero e il potere sulle pecore. Conusciuti all'inizio come Barb's Pups, i Kelpie neri figli di Barb diedero in seguito il nome a tutti i Kelpie neri che a tutt'oggi vengono chiamati semplicemente Barbs.
Kelpie cane Folletto

Il Kelpie è una figura supernaturale che si presenta sotto forma di cavallo acquatico che frequenta i fiumi e canali dalla Scozia.
E' uno degli spiriti d'acqua scozzesi più conosciuti.Questa creatura può assumere diverse forme ed ha sempre un appetito insaziabile...neanche a dirlo la sua dieta è a base di esseri umani!
La forma più comune del kelpie è quella di un bel cavallo domestico che si disseta lungo le rive di un fiume...trucco che usa per ingannare i viaggiatori stanchi, che appena lo vedono tentano di salirvi in groppa; appena questo accade, il Kelpie si immergerà con la sua vittima nelle acque più profonde producendo un rumore assordante come quello dei tuoni. La leggenda narra che se, ascoltiamo attentamente durante le tempeste, potremmo sentire il Kelpie che urla e si lamenta.
Un'altra forma che il Kelpie può prendere è quella di un umanoide peloso che salta fuori dalla vegetazione e cattura i viaggiatori stringendoli fortemente all'altezza della vita, stritolandoli.
Il Kelpie vive nei fiumi della Scozia, più precisamente le sue dimore preferite sono il fiume Conon e il fiume Ness....già proprio così, infatti è già sorto il dubbio che Nessie, il famoso mostro di Lockness, in realtà sia un Kelpie!


 

Valid XHTML 1.0 Strict

Torna ai contenuti | Torna al menu